di:  

Tempone Credit Solutions conclude un Accordo di cessione rolling con il Gruppo CR Asti, e punta ai €50 milioni di portafogli di proprietà

Intervista a Raffaele Tempone, Head of Investment & Advisory

La Tempone Credit Solutions, player operante da più di 30 anni nel credit management conto terzi, e dal 2021 attiva anche nell’investimento in crediti unsecured e nell’advisory prevalentemente in cessioni di portafogli e single name secured, ha concluso un Accordo Quadro di cessione di sofferenze retail small ticket con il Gruppo Cassa di Risparmio di Asti. L’Accordo prevede la cessione periodica di crediti small ticket vantati verso clienti retail e derivanti principalmente da prestiti e mutui chirografari, di cui la prima tranche consiste in circa 220 posizioni. 

Ne parliamo proprio con Raffaele Tempone, Head of Investment & Advisory. 

Dott. Tempone, può descriverci in dettaglio l’operazione effettuata da T.C.S.?

L’operazione in esame si sposa perfettamente con la strategia che abbiamo implementato dal giorno 0 della costituzione della business unit Investment & Advisory, volendo far incontrare, tramite l’innovativa declinazione del “rolling”, l’opportunità per gli Istituti Finanziari di smobilizzare posizioni per loro di non strategica gestione – evitando un accumulo inefficiente e incompatibile con le nuove disposizioni correlate al calendar provisioning – con l’expertise dei nostri consulenti nella gestione e valorizzazione di portafogli granulari. 

Questa operazione, quindi, si coniuga bene con la vostra vocazione e visione di lungo termine…

Esattamente. La nostra vocazione e conseguente visione di lungo termine, è, infatti, più simile a quella di una boutique di consulenza, orientata a proporre soluzioni tailor-made sia agli originator che alle controparti cedute, che diventano dei veri e propri clienti (come dimostra una recente ristrutturazione, solitamente effettuata su aziende in difficoltà e per importi significativamente più elevati, pensata per un cliente retail con un’esposizione di ca. €150 k, dove abbiamo acquistato le altre sue esposizioni e stiamo negoziando una soluzione dai notevoli upside, soprattutto per il suddetto). 

Quale sarà il risultato complessivo di questa operazione, in definitiva? Cosa comporterà per il vostro futuro?

Come risultato, il target attuale è di acquistare un valore nominale di €50 milioni sul solo mercato primario, sia bancario che commerciale, entro il 2025, non prevedendo per il momento apertura ad investitori esterni e volendo continuare a operare con capitali propri.

La natura snella e prevalentemente consulenziale si parla con l’altra nostra anima di advisor, che attualmente presenta una pipeline di oltre €250 milioni di GBV tra performing, non performing e real estate, nell’ambito di mandati sia buy-side che sell-side.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto