di:  

ATfuture

ATfuture: l’innovazione tra tecnologia, AI e persone

Nata nel 2020, ATfuture fornisce alle aziende consulenza e supporto tecnologico per migliorare e ottimizzare i processi aziendali non-core e people intensive

Anche se ultimamente viene spesso associata al termine digitalizzazione, innovazione è una parola densa di significato e ricca di sfaccettature. Ne sappiamo qualcosa noi di Fiera del Credito, visto che sarà il tema principale della terza edizione del primo salone in Italia per il settore. Protagoniste dell’evento saranno molte aziende che hanno puntato sull’innovazione per apportare valore alle imprese. Tra queste spicca senza dubbio ATfuture, che sarà Expo Partner di Fiera del Credito 2022. Appartenente al Gruppo Advancing Trade, ATfuture nasce nel 2020 e offre ad aziende e PMI servizi innovativi e ad elevato valore aggiunto, basati sull’Intelligenza Artificiale e volti a migliorare i processi aziendali. Di cosa si tratta? Ne abbiamo parlato in questa breve intervista con Marco Picecchi, CEO di ATfuture Powered By Advancing Trade S.p.A.

Gentile Dott. Picecchi,

Quando nasce ATfuture e di cosa si occupa?

ATfuture è un brand del Gruppo Advancing Trade che nasce ad Alzano Lombardo nel 2020 nel pieno della prima ondata della pandemia. Nella drammaticità della situazione che stava affliggendo la provincia bergamasca, abbiamo raccolto le idee e le forze ed abbiamo deciso, in uno slancio di puro ottimismo, di concentrarci sul futuro.

Il Covid aveva colpito tutti indistintamente facendo diventare lampante la necessità di riorganizzazione e di ottimizzazione dei processi, a partire dalla nostra realtà aziendale.

Avendo la fortuna di far parte di un Gruppo con presenza internazionale, abbiamo intravisto la possibilità di attingere all’esperienza della consociata spagnola WCME, operativa in un mercato tecnologicamente più avanzato del nostro di almeno 4-5 anni: è così maturata la prima tappa fondamentale per la nascita di ATfuture, ossia la decisione di importare il sistema spagnolo di Intelligenza Artificiale Vozitel.

La sola tecnologia non era tuttavia sufficiente per cambiare il nostro modo di approcciare ai processi, da qui la seconda decisione fondamentale: creare un Engineering Team interamente costituito da giovani laureati in ingegneria e incaricato di ridisegnare il nostro modo di lavorare.

Con il passare delle settimane, in virtù dei risultati ottenuti al nostro interno, abbiamo maturato la convinzione che lo stesso percorso avremmo potuto proporlo in modo proficuo anche ai nostri clienti.

In questo scenario è nata ATfuture, realtà divenuta in soli due anni punto di riferimento nella gestione in outsourcing dei processi aziendali non-core e people intensive.

Cosa significa BPO e quali vantaggi offre alle imprese

Il business process outsourcing costituisce una grande opportunità per le aziende, in quanto rappresenta la possibilità per le organizzazioni di concentrarsi sul proprio core business migliorando in tal modo i processi operativi e decisionali. Con il giusto mix di tecnologia, intelligenza artificiale ed esperienza consulenziale, ATfuture è in grado di supportare ed aiutare le aziende a far compiere alla loro attività un salto 4.0 verso il futuro.

I vantaggi risultano tangibili sia in termini di efficientamento dei costi sia in termini di flessibilità degli stessi. La mission di ATfuture è quella di “liberare” le persone dalle attività a più basso valore aggiunto per far sì che si possano concentrare sulla vera creazione di valore per le imprese.

In che modo i vostri servizi potrebbero essere utili alle aziende del settore credito?

ATfuture propone soluzioni diversificate in base ai processi del cliente, con lo scopo ultimo di ottimizzare il flusso dei processi aziendali e di migliorare l’efficienza e la flessibilità organizzativa attraverso un know-how specialistico e tecnologie innovative di supporto alla gestione.

L’approccio è di tipo consulenziale: una volta analizzati i workflow procedurali, attraverso confronto con il cliente se ne evidenziano le principali criticità; vengono poi rilasciate, previo studio approfondito interno, le nuove procedure di gestione delle quali ATfuture può farsi carico sia in termini di tecnologia che di risorse umane dedicate.

Gli ambiti di applicazione sono i più svariati e, a tal proposito, ATfuture ha creato un’offerta dedicata rivolta ai settori Insurance, Banking, Corporate e Utilities con una gamma di servizi nell’ambito dei seguenti processi:

  • Back office;
  • Document management;
  • Gestione reclami;
  • Survey;
  • Credit origination; 
  • Welcome e courtesy call;
  • Gestione chiamate, inbound, outbound e overflow;
  • Servizi assistenza clienti.

Riprendendo il tema di Fiera del Credito 2022, cosa significa per voi “innovare”? In un contesto di forte digitalizzazione, quale sarà il rapporto futuro tra physical e digital?

L’innovazione viene spesso associata alla sola tecnologia e all’intelligenza artificiale. Innovare per noi significa provare a cambiare il paradigma, cercare nuovi modi di approcciare alle sfide che il mercato impone. Innovare significa provare a pensare in maniera diversa, trovare vie alternative rispetto alle tradizionali per arrivare alla risoluzione dei problemi.

Una doverosa precisazione è che le persone per un’azienda di servizi come la nostra rimarranno sempre il vero valore aggiunto: la tecnologia per noi non esiste senza i giusti piloti e da questo punto di vista l’innovazione è uno strumento per consentire alle persone di esprimersi nel massimo delle loro potenzialità, senza perdere tempo in azioni ripetitive e a basso valore aggiunto. Innovare significa valorizzare le risorse umane e metterle in condizione di trovare la loro giusta soddisfazione professionale.

Quando si parla di innovazione, non si può fare a meno di tenere conto dell’ambiente e della comunità che ci circonda. In questo contesto innovare per un’azienda vuol dire trovare un nuovo modo di rapportarsi con il proprio territorio e devo dire che mi rende orgoglioso raccontarvi la nostra esperienza in tal senso.

L’esplosione del Covid ha portato con sé un imponente accelerazione del processo di digitalizzazione che, unitamente alla necessità di distanziamento sociale, ha incrementato il rischio di discriminazione di una fascia di popolazione poco incline all’uso della tecnologia.

Per dare il nostro contributo alla comunità che ospita la nostra azienda, abbiamo deciso di aprire le porte della nostra azienda alla popolazione con un servizio organizzato di facilitazione ed educazione digitale, volto a supportare i cittadini con un basso livello di conoscenza informatica in caso di bisogni specifici relativi all’uso delle tecnologie.

Possiamo pertanto affermare che innovare in questo contesto ha significato includere, supportare e creare empatia.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto