il magazine dedicato al mondo del credito

di:  

BlinkS Network Partners lancia il primo ecosistema per Npe in Europa

E’ integrato nella piattaforma BlinkS, marketplace dei crediti deteriorati sviluppato dal Prelios Innovation, società fintech del Gruppo Prelios

Prelios Innovation, società fintech del Gruppo Prelios, a fine marzo ha annunciato il lancio di BlinkS Network Partners: il primo ecosistema per Npe realizzato in Europa, integrato nella piattaforma BlinkS, marketplace dei crediti deteriorati sviluppato da Prelios Innovation. I BlinkS Network Partners potranno offrire direttamente sulla piattaforma i loro prodotti e servizi quali per esempio valutazioni immobiliari sia AVM sia tradizionali, data remediation, senior financing, servicing, firma digitale. Si amplieranno così le possibilità di incontro tra domanda e offerta anche per i servizi ancillari alla cessione dei crediti, rendendo ancora più fluidi i processi di analisi e cessione dei crediti e di gestione dei portafogli, e quindi favorendo ulteriormente lo sviluppo del mercato primario e secondario degli Npe.




Gabriella Breno, Ceo di Prelios Innovation, ha dichiarato: “In pochi mesi, oltre ad aver raggiunto risultati di assoluto rilievo e aver accolto con soddisfazione che tutte le nostre iniziative tracciano la rotta anche per le altre piattaforme, abbiamo messo in comunicazione su BlinkS la quasi totalità degli operatori sia buyer, sia seller attivi in Italia sul mercato degli Npe”. La formula BlinkS Network Partners, secondo Breno, “dà vita a un ecosistema estremamente utile in generale, ma fondamentale nel momento in cui il perdurare della pandemia, con le conseguenti difficoltà di spostamento e contatto, rende indispensabili forme nuove di collaborazione tra fornitori e clienti. Sono numerosi sia i nostri clienti seller e buyer presenti su BlinkS, sia numerose primarie società che ci hanno chiesto di aderire al network collegato alla piattaforma”. Mauro Cavagna, Chief Technology and Processes Officer del Gruppo Prelios, ha spiegato: “La creazione di un ecosistema per il settore Npe è un passo importante per attivare il processo di contaminazione di idee e di competenze che è alla base della generazione di nuovi prodotti e servizi, se non addirittura di nuovi modelli di business. I BlinkS Network Partners costituiscono una risorsa aggiuntiva alle capacità di innovazione interna presenti in Prelios, e per questo rappresentano perfettamente la declinazione, nell’ambito della gestione del credito distressed, del paradigma di open innovation che è parte del DNA di Prelios”.

BlinkS quest’anno ha pubblicato portafogli di crediti per un GBV complessivo di oltre 180 milioni di euro. Sono inoltre già in corso di lavorazione portafogli per oltre 100 milioni di GBV, che saranno pubblicati su BlinkS nelle prossime settimane. Risultati raggiunti anche grazie alle partnership siglate da BlinkS con: Unirec (Unione nazionale imprese a tutela del credito); Ibl Banca, capogruppo del Gruppo Bancario Ibl Banca, leader nel settore dei finanziamenti tramite cessione del quinto dello stipendio o della pensione; Centrale Credit Solutions, società del gruppo Cassa Centrale Banca – Credito Cooperativo Italiano, specializzata nella strutturazione di operazioni di cessione e cartolarizzazione di crediti deteriorati per conto delle banche appartenenti al gruppo.

BlinkS, lanciata nel dicembre 2018 da Prelios, ha come target primario la gestione di portafogli di diverse dimensioni, anche medie e piccole, raggruppati per asset class, così da rendere il mercato più fluido e più in linea con le specializzazioni dei singoli investitori. L’obiettivo della piattaforma è risolvere le inefficienze presenti nel mercato. BlinkS punta a facilitare e sviluppare l’incontro tra domanda e offerta. In tal senso, la piattaforma nel settembre 2020 è stata presa a modello da Commissione Ue e Bce per creare una piattaforma online in stile Amazon ed eBay, grazie a cui negoziare il monte di crediti deteriorati che ancora si trova nei portafogli delle banche europee e che è destinato a crescere a seguito dell’emergenza da Covid-19.




CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp