di:  

Investimento climatico: come, dove e perché?

Investimento climatico: come, dove e perché?

In tutte le questioni di sostenibilità, l’88% degli investitori globali ha valutato l’ambiente come la priorità numero uno. Chiaramente, gli investitori stanno riconoscendo l’urgenza del cambiamento climatico e la necessità di strategie di investimento correlate.

Utilizzando dati forniti da iShares di BlackRock, definiamo l’investimento climatico, le forze che gli danno slancio e come gli investitori possono iniziare a implementarlo nei loro portafogli.

Cos’è l’investimento climatico?

L’investimento climatico implica la selezione di strategie sostenibili in cui i rischi e/o le opportunità climatiche sono considerazioni chiave. Questo aiuta gli investitori ad allineare i loro portafogli con la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio.

Cosa lo spinge?

Ci sono una serie di forze strutturali a lungo termine che stanno accelerando il passaggio all’investimento climatico.

  • Danni meteorologici estremi: Solo nel 2021, i danni da disastri naturali hanno superato i 210 miliardi di dollari del 2020, che era la cifra più alta mai registrata fino all’anno scorso.
  • Regolamenti climatici globali: In tutto il mondo, 134 paesi hanno preso un impegno sulla neutralità del carbonio.
  • Innovazioni di energia pulita: L’energia rinnovabile sta diventando più economica, con costi di produzione della tecnologia solare fotovoltaica in calo dell’89% tra il 2009 e il 2019.
  • Sentimento favorevole degli investitori: Quasi due terzi delle persone in 50 paesi credono che il cambiamento climatico sia un’emergenza globale.

In risposta a questo slancio, il numero di aziende che divulgano il cambiamento climatico è quasi raddoppiato negli ultimi cinque anni. Questa trasparenza può permettere agli investitori di prendere decisioni più informate.

Come possono gli investitori navigare questa transizione veloce? Con che prodotti?

Nuovi prodotti con considerazioni sul clima stanno aiutando gli investitori nella transizione, e un veicolo ampiamente disponibile sono gli Exchange Traded Funds (ETF). Infatti, gli afflussi annuali negli ETF sostenibili globali sono cresciuti notevolmente.

Anno Afflussi annuali

2016 $1.4B

2017 $4.1B

2018 $6.8B

2019 $29.3B

2020 $87.8B

Nel 2020, gli afflussi negli ETF sostenibili sono stati 63 volte superiori a quelli del 2016. Gli ETF sono uno strumento utile perché offrono (ben più dei fondi) la trasparenza di cui gli investitori hanno bisogno per perseguire specifici obiettivi finanziari e climatici.

I tre approcci di investimento sul clima

All’interno degli ETF sostenibili, esiste una serie di prodotti che incorporano considerazioni sul clima. Per fare chiarezza in questo spazio, BlackRock ha classificato gli investimenti sul clima in tre approcci chiave:

  • Ridurre l’esposizione alle emissioni di carbonio o ai combustibili fossili. Ad esempio, questo potrebbe comportare la riduzione al minimo o l’eliminazione delle aziende che hanno elevate emissioni di carbonio rispetto ai loro pari di settore.
  • Dare priorità alle aziende sulla base dei rischi e delle opportunità climatiche. In pratica, questo potrebbe significare aumentare la ponderazione delle aziende in base ai loro impegni per allinearsi agli obiettivi di temperatura dell’Accordo di Parigi.
  • Puntare su temi climatici e risultati d’impatto. Per esempio, un investitore potrebbe investire in una specifica attività o progetto sostenibile, come l’energia pulita.

Se siete investitori e vi definite realmente tali, oggigiorno, nel 2021, pensare di investire senza tenere a mente fattori di tipo climatico è fuori luogo. Tenetelo a mente, quando fate le vostre scelte.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto