di:  

npl digitalizzazione

NPL: digitalizzando si può risparmiare fino a 1 miliardo di euro l’anno

Secondo uno studio di WizKey, la digitalizzazione dei processi di gestione degli NPL consentirebbe al sistema Italia di risparmiare fino a 1 miliardo di euro l’anno

Dati e strumenti digitali sono considerati sempre più importanti per velocizzare ed efficientare i processi di gestione degli NPL. Grazie alla tecnologia, infatti, oltre a ridurre tempi e costi di gestione, è possibile ottenere migliori performances, basando analisi e valutazione dei portafogli su informazioni certe e sicure. Wizkey, società hi-tech che opera nel settore del credito, ha affrontato questo tema in uno studio in cui ha messo in evidenza i costi legati ad una mancata digitalizzazione nella gestione dei portafogli NPL. L’indagine di WizKey ha coinvolto circa 20 operazioni che, in un periodo di 18 mesi, hanno movimentato più del 50% del volume complessivo di crediti deteriorati.

Dallo studio è emerso che l’utilizzo di strumenti tradizionali e documentazione cartacea nella gestione degli NPL ha un’incidenza media sui costi operativi dell’1,5% sul costo totale di vendita. Considerando il totale delle cessioni avvenute nel 2020, tale impatto economico si attesta intorno ai 600 milioni di euro. Nella maggior parte dei casi, la certificazione documentale avviene in formato cartaceo e solo in un secondo momento viene digitalizzata. Stando all’analisi di WizKey, il 10-15% della documentazione riguardante l’asset credito viene addirittura perso a causa di inefficienze derivanti da archiviazione e movimentazione dello stesso.

Negli ultimi tempi, anche la BCE e l’EBA sono intervenute più volte per invitare le banche a innovare e digitalizzare i processi interni. Nei mesi scorsi, Francoforte ha espresso la volontà di creare una piattaforma paneuropea per lo sviluppo di un mercato secondario degli NPL e spingeva le banche ad adottare soluzioni innovative rispetto al passato per velocizzare e migliorare i processi di cessione e cartolarizzazione dei crediti. Tuttavia, nonostante il 75% dei prospect con cui ha interagito WizKey sia consapevole di modalità di lavoro più efficienti, il livello di adozione è ancora piuttosto basso.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto