di:  

Acmi in Puglia, Bandello: la regione è in crescita

Il 16 ottobre a Selva di Fasano, Monopoli, si terrà l’Acmi Day del Levante, evento a cui parteciperanno professionisti e aziende del settore del credito




In occasione dell’Acmi Day del Levante, in programma il prossimo 16 ottobre presso la Tenuta Monacelle a Selva di Fasano, Monopoli, abbiamo avuto l’occasione di intervistare Antonella Bandello, coordinatrice Acmi per la Puglia e organizzatrice dell’evento.

Dott.ssa Bandello, quando e come nasce l’iniziativa Acmi Day del Levante?
L’iniziativa è nata in occasione dell’incontro annuale per la Formazione Quadri, tenutosi a Sassuolo nel novembre 2019. La Puglia è in crescita e la scelta è ricaduta su di lei in modo naturale. Il tessuto produttivo si è evoluto rispetto al passato: oggi ci sono imprese con un’identità forte e che competono a livello internazionale. Sono un volano per quelle più piccole, che hanno l’esigenza di formarsi e confrontarsi sul mercato.

Quali saranno le tematiche dibattute e i professionisti che presenzieranno nel corso dell’incontro?
Gli argomenti saranno vari. Si partirà da un’attenta analisi per comprendere i nuovi scenari di mercato e l’importanza nella gestione della liquidità. Dalle strategie per resistere al cambiamento fino a quelle per cogliere le “opportunità” in un momento così epocale. Per poi passare al bilancio, allo studio degli squilibri economico, patrimoniali e finanziari (precursori di un’eventuale crisi aziendale) agli “strumenti” adatti a superarla. Non da ultimo, si parlerà di “prospettive” in tema lavorativo, con la case history di un credit manager e le soft skills da raggiungere. Saranno con noi i Credit Managers Stefano Ciotti e Antonio Pezzella, i legali dello studio LCA lex, Salvatore Sanzo e Angela Petrosillo, il Presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Brindisi Fabio Aiello, il Managing Partner di TKS Srl, Giuseppe Palamone, i Partners CERVED – Information Provider e Agenzia di rating e CRIBIS – Società di Business Information.

“Il Futuro è adesso” è un titolo che invita all’azione. Ci spieghi perché.
Le regole del mercato sono state stravolte, dobbiamo cambiare rotta, disegnare delle “nuove linee guida” estrapolando nuovi modelli operativi e produttivi. Tutte le figure, dall’area Finanza a quella Legale e Giuslavoristica, dovranno essere preparate ed informate su incentivi, nuove misure, ecommerce, innovazione, gestione delle risorse.

Quali sono le sfide che i credit managers dovranno affrontare in futuro?
I credit managers dovranno fare scelte puntuali e coraggiose, essere veloci, rivedere le credit policy, adeguarsi alle prassi UNI che, oltre a regolamentare i processi interni, consentono di avere accesso al credito bancario o aver maggiori tutele e vantaggi da tutti i collateral. Partecipare alle idee e alle innovazioni aziendali, sentirsi parte e fautori di un nuovo progetto. Formarsi in continuazione e certificarsi per ottenere il riconoscimento del ruolo. Tutto questo creerà un volano che porterà alla diffusione della cultura del credito in tutti settori.

Quali sono le soluzioni alla crisi del credito post pandemia?
Una più attenta programmazione, alta tecnologia, customer care, strategia e governance, change management




CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

INTERVISTE, VIDEO,
APPROFONDIMENTI