di:  

Dedicata a te

“Dedicata a te”: chi ha diritto alla social card del Governo per acquistare beni alimentari di prima necessità?

Dopo la presentazione della misura “Dedicata a te” dello scorso 11 luglio, sono in arrivo per le famiglie italiane le lettere di assegnazione della social card prevista dal Governo Meloni per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità.

“Dedicata a te” è la carta risparmio spesa che, introdotta dalla Legge di Bilancio 2023, è stata presentata dal Governo in conferenza stampa lo scorso 11 luglio.

La social card verrà assegnata a 1,3 milioni di famiglie con un ISEE massimo di 15.000 euro lordi. L’importo, pari a 382,50 euro, potrà essere utilizzato negli esercizi commerciali per gli acquisti di beni alimentari di prima necessità.

“Dedicata a te”: chi ne ha diritto e come si ottiene

I beneficiari non dovranno presentare alcuna domanda. Dal 18 luglio i comuni hanno fatto partire le lettere di assegnazione, con cui i destinatari potranno recarsi presso gli uffici postali per il ritiro della carta. Tramite l’abbinamento del codice fiscale del beneficiario al codice della carta assegnata, la social card potrà essere utilizzata presso gli esercizi commerciali. L’elenco degli aderenti è presente sul sito del Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste.

Quali le condizioni?

La somma potrà essere spesa tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2023 dai nuclei composti da almeno tre persone con un ISEE di massimo 15.000 euro lordi. La soddisfazione di queste condizioni può essere verificata nella dichiarazione sostitutiva unica (Dsu), riportata nell’attestazione ISEE entro il 12 maggio 2023. Chi non ha fatto richiesta della certificazione entro tale data non verrà dunque ammesso alla misura. Sarà altresì escluso chi percepisce il reddito di cittadinanza o di inclusione, o qualsiasi altra forma di inclusione sociale o sostegno alla povertà.

La carta, sotto forma di Postepay, dovrà essere attivata attraverso almeno un pagamento da effettuare entro il 15 settembre. Decorso inutilmente questo termine, i soldi della social card non validata verranno redistribuiti sulle altre correttamente attivate.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

    La tua email *

    Numero di cellulare

    Nome *

    Cognome *

    *

    *