di:  

L'evoluzione del credito al consumo

Il Gruppo Fire acquista un portafoglio da 4 milioni di euro di GBV

Il Gruppo Fire, prima realtà indipendente italiana nel settore Credit Management, ha acquistato dal Gruppo Cassa di Risparmio di Asti un portafoglio di crediti non performing per un valore nominale lordo (GBV) di 4 milioni di Euro

Il contratto prevede la cessione da parte del Gruppo CR Asti di una tranche composta da circa 550 posizioni small ticket unsecured. I crediti, vantati verso clienti retail, derivano principalmente da prestiti e mutui chirografari.

Questa operazione conferma la nostra leadership nella gestione di portafogli granulari – dichiara Antonio Bommarito, Head of Sales & Business Development di Fire – e aggiunge “Vogliamo continuare ad investire in questa tipologia di portafogli. Nel 2021 abbiamo registrato performance di incassi mediamente superiori rispetto ai Business Plan e prevediamo di mantenere questo ritmo anche nei prossimi trimestri”. 

Il valore complessivo delle sofferenze gestite dal Gruppo, considerate le operazioni registrate a fine 2021 è di 7,5 miliardi di euro, di cui 5 miliardi di euro provengono da portafogli di NPL ceduti.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto