di:  

SGT CrescItalia Invoice Fund: investire nell’economia reale del Paese è un buon affare

CrescItalia supporta un fondo d’investimento alternativo da 200 milioni di euro, promosso e gestito da Sagitta SGR Spa, per sostenere lo sviluppo delle PMI italiane e offrire nel contempo un rendimento del 3,5% agli investitori istituzionali.

Un investimento nell’economia reale del Paese non può che andare a supporto delle PMI italiane che ne costituiscono il tessuto produttivo. Aziende che possono essere sostenute attraverso acquisto di crediti, asset class finanziaria a basso profilo di rischio, durata finanziaria breve e rendimenti superiori ad altre forme di investimento comparabili. Strumenti fondamentali in questa fase economica e sociale come quelli convogliati da SGT CrescItalia Invoice Fund, fondo alternativo chiuso di diritto italiano riservato a investitori professionali, promosso e gestito da Sagitta SGR Spa con il supporto di CrescItalia. La raccolta target è fissata a 200 milioni di euro con il primo closing a 25 milioni e la durata dell’investimento a 5 anni. Il rendimento target è del 3,5% annuo netto (ante imposte) con una distribuzione dei proventi semestrale, oltre a un eventuale extra rendimento a scadenza.


Il Fondo si struttura in un momento economico e sociale molto delicato. Un perdurante stato di credit crunch rende complesso per le PMI attingere alle tradizionali fonti di finanziamento bancarie ma, come riporta la quarta edizione del Quaderno di ricerca sulla Finanza alternativa per le PMI in Italia, il nostro Paese è al quarto posto al mondo per la raccolta di capitali tramite finanza alternativa. E può, quindi, garantire l’accesso a un mercato maturo nella diversificazione delle fonti attraverso le piattaforme fintech come quella di CrescItalia.


Il Fondo acquista i crediti commerciali non scaduti di PMI Italiane nei confronti di aziende che dispongono di un’elevata solvibilità finanziaria, assicura ogni credito acquistato con una primaria assicurazione internazionale e struttura un portafoglio altamente diversificato, non esposto al rischio di cambio per gli investitori in euro – commenta Barbara Marocchi, Head of Institutional Sales di CrescItalia -. Sagitta e CrescItalia si occupano del reperimento dei crediti sia in sourcing diretto che con accordi di filiera o tramite convenzioni con reti esterne, e operano attraverso un team dedicato che si avvale dell’esperienza di CrescItalia nella valutazione del merito creditizio delle PMI. Il fondo opera tramite la piattaforma fintech proprietaria di CrescItalia, in grado di fornire un supporto nell’intero processo di investimento e gestione del Fondo e al contempo assicurare velocità di erogazione alle aziende che necessitano di risorse finanziarie”.

SGT CrescItalia Invoice Fund è concepito e strutturato per essere un prodotto win-win: concretizza vantaggi sia sul versante PMI sia su quello investitori. Le imprese italiane possono superare le difficoltà a trovare risorse all’interno del canale bancario tradizionale tramite una soluzione che consente loro di essere seguite anche nel lungo periodo grazie alla dinamica pluriennale del fondo. Inoltre, grazie all’opportunità di combinare anche altri prodotti (come i finanziamenti) sulla stessa piattaforma proprietaria di CrescItalia, possono tenere sotto controllo a 360 gradi le proprie esigenze finanziarie e stipulare accordi di filiera risolvendo anche i problemi di liquidità dei propri fornitori e clienti. Gli investitori hanno invece la tranquillità di operare in una asset class alternativa che, rispetto a quelle tradizionali e quotate come equity e obbligazionario, non è soggetta a importanti oscillazioni di mercato per fattori esogeni come quelle attuali connesse alla situazione geopolitica e neanche all’inflazione, dato che la duration dei crediti è molto breve.

In sostanza, un investimento che presenta un basso profilo di rischio, a capitale protetto dal rischio di credito, con distribuzione del 3,5% netto ogni 6 mesi e con la possibilità di veicolare le quote sottoscritte a favore delle aziende del proprio territorio. Senza dimenticare che SGT CrescItalia Invoice Fund include principi ESG nella propria politica di gestione e che i sottoscrittori dispongono di un monitoraggio nel continuo del portafoglio, oltre alla possibilità di ricevere una reportistica personalizzata” – conclude Barbara Marocchi -.




CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da STOP SECRET SRL, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto