di:  

Amco e Sace condividono le best practice sugli Npl

La collaborazione, partita a inizio novembre, è finalizzata a valorizzare i rispettivi portafogli di servizi e ambiti di specializzazione

La società assicurativo finanziaria pubblica italiana Sace e il servicer pubblico Amco a inizio novembre hanno siglato un protocollo di intesa volto a migliorare la gestione dei crediti non performing sia sul territorio italiano sia all’estero. Secondo il protocollo, Sace – attraverso Sace Srv, specializzata nel recupero dei crediti in Italia e all’estero – e Amco (Asset Management Company) – attiva sul mercato domestico nell’acquisto e nella gestione di Npe – si impegnano a collaborare e condividere best practice e know how specialistico nella gestione dei crediti sul mercato domestico e internazionale, con l’obiettivo di migliorare l’efficacia e l’efficienza nella valorizzazione dei crediti non performing.




Nello specifico Sace, che attraverso Sace Srv è l’unica società in Italia specializzata nel recupero dei crediti nelle geografie estere più remote e caratterizzate da elevate complessità associate alla tutela del credito, offrirà il proprio know-how per la gestione dei crediti internazionali di Amco che, a sua volta, si renderà disponibile a collaborare con Sace nella gestione dei crediti domestici, facendo leva sulla flessibilità e sull’elevata specializzazione della propria piattaforma operativa.

Il ceo di Sace Pierfrancesco Latini ha spiegato: “Con questo accordo rafforziamo il nostro ruolo anticiclico a sostegno delle aziende italiane e della ripartenza del Paese. Per Sace, impegnata in questa direzione, Amco rappresenta un partner strategico con il quale collaborare sinergicamente in un settore cruciale per la stabilità del mercato come quello della gestione e ristrutturazione dei crediti problematici, in cui la nostra esperienza e le nostre best practice possono fare la differenza”.

L’amministratore delegato di Amco, Marina Natale, ha precisato: “Facendo leva sul know how specialistico e sulla capillarità del network internazionale di Sace contiamo di rafforzare ulteriormente il presidio delle posizioni estere acquisite nell’ambito dei processi di de-risking. Allo stesso tempo, potremo supportare Sace valorizzando le nostre economie di scala e la nostra specializzazione sul mercato domestico, con l’obiettivo di fronteggiare le sfide poste dallo scenario post pandemico”.

Ricordiamo che Amco, con 33 miliardi di euro di Npe a fine giugno 2021, di cui 14 miliardi di Utp, relativi a 43 mila imprese italiane, e una storia ventennale (come Sga), è leader nella gestione dei crediti deteriorati, punto di riferimento nel mercato degli Npe in Italia. Controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, è una full-service credit management company che opera sul mercato. Soggetta alla vigilanza della Banca d’Italia e al controllo della Corte dei Conti, nonché al controllo delle sue transazioni da parte della Direzione Generale della Concorrenza (DGComp) che opera a livello comunitario, Amco opera secondo un modello di business flessibile, innovativo e rispettoso verso debitori, creditori, banche cedenti, obbligazionisti e persone. L’approccio gestionale è attento a non creare stress finanziari e reputazionali e volto a favorire la sostenibilità  dell’impresa, anche erogando direttamente nuova finanza per favorire la continuità aziendale e il rilancio industriale, cosi  da rimettere in circolo risorse ed energie per il tessuto economico del Paese. Conta 318 professionisti tra Milano, Napoli e Vicenza.

Ricordiamo che lo scorso settembre Amco, Banco Desio e un’altra primaria banca italiana hanno apportato crediti per altri 59 milioni di euro al fondo Back2Bonis, primo veicolo specializzato in Utp relativi al settore immobiliare italiano e fra i principali a livello europeo. Per il fondo, Amco agisce come master e special servicer e  Prelios come gestore, partner nell’immobiliare e special servicer per la gestione dei crediti con sottostante leasing immobiliare.




CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da STOP SECRET SRL, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto