di:  

questionario UNI

Credit Management e attività di tesoreria: due questionari sull’uso delle prassi di riferimento. Indagine aperta fino al 30 giugno 2021

I due questionari, in merito alla UNI/PdR 44 e alla UNI/PdR 63, sono stati predisposti per la raccolta di informazioni che consentiranno di valutare l’interesse del mercato e di proporre i passi successivi

Come previsto dal regolamento delle Prassi di Riferimento, UNI si è attivata per verificare l’implementazione e l’utilizzo che il mercato ha fatto di due documenti: la UNI/PdR 44:2018 “Credit management – Servizio di credit management, requisiti dei profili professionali del credit management e indirizzi operativi per la valutazione di conformità”, sviluppata in collaborazione con Acmi – Associazione Credit Manager Italia, e la UNI/PdR 63:2019 “Attività di tesoreria – Servizio di tesoreria, requisiti del profilo professionale di tesoriere e indirizzi operativi per la valutazione di conformità”, sviluppata in collaborazione con AITI – Associazione Italiana Tesorieri d’Impresa.




Per questo sono stati predisposti due questionari, per la raccolta di una serie di informazioni che consentiranno di valutare l’interesse del mercato e di proporre quindi i passi successivi in relazione al futuro dei documenti, anche in considerazione degli sviluppi normativi internazionali in corso.

Per la UNI/PdR 44 il link al questionario è il seguente:
https://it.surveymonkey.com/r/UNI_PDR44

Per la UNI/PdR 63 il link è invece il seguente:
https://it.surveymonkey.com/r/UNI_PDR63

Tutti i soggetti interessati a fornire il proprio contributo e parere in relazione alle prassi di riferimento sopra citate sono invitati a compilare il questionario di indagine entro il 30 giugno 2021.

Si ricorda che le prassi di riferimento sono documenti che introducono prescrizioni tecniche o modelli applicativi settoriali di norme tecniche, elaborati sulla base di un rapido (al massimo otto mesi dall’approvazione della richiesta) processo di condivisione ristretta ai soli autori, verificata l’assenza di norme o progetti di norma allo studio sullo stesso argomento; costituiscono una tipologia di documento para-normativo nazionale che va nella direzione auspicata di trasferimento dell’innovazione e di preparazione dei contesti di sviluppo per le future attività di normazione, fornendo una risposta tempestiva ai mercati in cambiamento.




CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp