il magazine dedicato al mondo del credito

di:  

Crediti deteriorati: i principali marketplace italiani

Cresce in Europa il settore delle piattaforme di scambio di crediti deteriorati, secondo un modello di marketplace in stile Amazon che punta a favorire l’incontro tra domanda e offerta e migliorare l’efficienza complessiva del processo di compravendita. Ma chi sono i principali attori in Italia?

Stanno prendendo sempre più piede sul mercato le piattaforme di compravendita di crediti deteriorati: una realtà che ha interessato anche la Commissione Europea, tanto che lo scorso settembre si è parlato di una collaborazione con la BCE per la creazione di un marketplace digitale europeo in stile Amazon.




Ma quali sono queste piattaforme in Italia? Chi le ha realizzate? Quali sono i loro obiettivi?

Abbiamo analizzato le più conosciute.

Markagain
Markagain è un portale già operativo di Cerved Credit Management per la vendita di asset industriali, immobili e beni di lusso ai quali, a fine 2020, è stato deciso di affiancare anche la compravendita di crediti deteriorati, sia singoli all’interno di portafogli, sia come posizioni “single name”, che diventeranno l’asse portante della piattaforma.
Markagain utilizza tecnologie innovative che includono l’intelligenza artificiale e la blockchain, con l’obiettivo di aumentare l’efficienza del sistema e superare il miliardo di NPE disponibili sulla piattaforma entro il primo trimestre del 2021.

MyNpl
La piattaforma myNpl nasce a giugno 2019 per rispondere all’esigenza di tutte le società di recupero crediti di acquistare portafogli adeguati alle loro dimensioni e nelle sola zona geografica di operatività.  MyNPL ha un partner strategico in una importante 106 TUB, che assicura al portale una continua disponibilità di portafogli da cedere, ma ha piu’ volte messo a disposizione anche di altri grandi operatori  il portale ed il suo patrimonio di clienti.  E’ stata la prima piattaforma a cogliere le opportunità offerte dal mercato dei medio/piccoli investitori  per i quali, dalla sua creazione ad oggi, è diventata un punto di riferimento.

BlinkS
La piattaforma è stata creata da Prelios Innovation, società fintech del Gruppo Prelios, con l’obiettivo di migliorare l’incontro tra domanda e offerta di crediti deteriorati attraverso la standardizzazione dei processi e il miglioramento della qualità dei dati. Nata a fine 2018, è stata la prima realtà italiana, sulla scia di altri modelli già avviati in Europa e negli Stati Uniti. BlinkS si occupa della gestione di portafogli diversificati in termini di dimensioni e composizione, con l’obiettivo di rendere lo scambio più fluido e in linea con le specializzazioni dei singoli investitori.
Tale modello è tra quelli presi a riferimento dalla BCE per la creazione della piattaforma europea

DoLook
La piattaforma doLook, lanciata a giugno 2020 da doValue attraverso una partnership per l’Italia con Debitos, è pensata per facilitare la vendita di crediti deteriorati e beni immobili, gestiti sia da doValue sia da terzi, sfruttando l’infrastruttura tecnologica di Debitos. I clienti di doValue, gli investitori e i proprietari di asset possono beneficiare di un’elevata visibilità e della possibilità di eseguire due diligence in remoto, nonché dell’attività di analisi dei crediti, della gestione virtuale della data room, della negoziazione e del closing delle attività. DoLook semplifica e uniforma il processo di transazione, garantendo al mercato secondario una maggiore efficienza e liquidità.

Hypermast STS 
La piattaforma Hypermast STS (acronimo per Simple, Trasparent and Standard), lanciata a febbraio 2020 è stata sviluppata da Centotrenta Servicing spa insieme ai partner tecnologici IBM e Blockchain Reply.
La piattaforma, basata sulla tecnologia blockchain, si propone come soluzione in grado di rispondere alle principali esigenze del settore finanziario, tra cui la qualità dei dati, la sicurezza dei processi, la tracciabilità dei flussi, la riduzione dei tempi di elaborazione e di utilizzo della carta. La piattaforma ha l’obiettivo di fornire al mercato finanziario uno strumento per connettere l’intero ecosistema coinvolto nelle operazioni di cartolarizzazione e consentire ai vari attori di interagire nelle diverse fasi in modo trasparente, sicuro e tracciabile.

NPlus
Presentato a gennaio 2020 NPlus è il marketplace basato su blockchain che raccoglie portafogli di crediti e crediti “single name” per agevolare l’intero processo di scambio tra gli operatori del mercato. Unisce le competenze e le esperienze di Oracle, Sydema e Mangrovia Blockchain Solutions per una soluzione unica nel mercato NPE.
Sydema sviluppa da 40 anni sistemi informativi ad alto livello innovativo per la gestione ottimizzata di tutte le fasi di vita dei crediti deteriorati. Mangrovia Blockchain Solutions è una software house leader nella consulenza, nello sviluppo e nell’integrazione di soluzioni blockchain e DLTs. Oracle completa il risultato come partner di eccellenza tecnologica.




CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp